Oltre 80 partecipanti per il convegno di Swag allo Sheraton di Roma, filiale Parco dei Medici (il Golf Club ndr). Alla presenza dei vertici societari, sono stati introdotti alla realtà di Swag decine di persone. Una prima parte incentrata sul Bitcoin. Il concetto dietro alla criptovaluta, la sua storia, il mining e la produzione. Il valore nel tempo e l’asset nel suo contesto di solidità all’interno del mondo digitale. La seconda parte collegata invece al Network che reinveste il 20% della produzione delle macchine al fine di allargare la platea di miners internazionali sotto il marchio Swag. Un processo necessario essendo sempre più complesso “minare” il Bitcoin, ma che trova nella forza di una “community” la capacità di produrre concretamente l’oro del nuovo millennio.

Il tutto mentre JP Morgan confermava le sue previsioni: BitCoin a 146.000 dollari nel medio-termine, sebbene sia necessario attenzionare eventuali “shock” al ribasso, fino a 35.000 dollari. Un motivo in più per produrre, con rischi minori rispetto al trading, il Bitcoin. Swag, nella sua conferenza, si conferma come una realtà capace di accompagnare i suoi utenti sin dai primi passi, fornendo anche meri servizi di clientela senza necessariamente diventare promoter. Wallet interno, Coincover a protezione del proprio capitale e molte altre features e partnership sono state nominate e presentate.

Se sei interessato a una consulenza circa il Mining di BitCoin, clicca qui: CONTATTACI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.